Il campionato 1982 – 2^ giornata vittoria della Rari a Roma sulla Lazio

La Rari dei protagonisti
27 Febbraio 2012
Ti ricordi papà: Il Dottor Giovanni Selis e Trent’anni di Pallanuoto Savonese 1948-1978
5 Marzo 2012

Il primo campionato in Serie A della Rari proseguì con un’altra vittoria. La strepitosa conferma di un Savona tra le grandi arrivò dalla piscina del Foro Italico di Roma dove i ragazzi di Claudio Mistrangelo ebbero la meglio sulla Lazio, anche’essa neo promossa nella massima serie, con un perentorio 12 a 4. Davanti a 1000 spettatori andò in scena la superiorità tecnico – atletica della Rari targata Del Monte. Ad aprire le marcature fu Zunino con un pallonetto. Quindi, Del gaudio realizzò il raddoppio. Vano il gol del romano Russo perché prima della fine del primo tempo Sciacero e La cava fissarono il parziale sul 4 a 1 per i liguri. Nel secondo tempo Mistrangelo chiese la calma ai suoi ragazzi che amministrarono il vantaggio grazie alle reti messe a segno da Pisano, Sciacero e Zunino.

 

Per i laziali andarono a segno Nisi su rigore ed Andreoni. Sul 7 a 3, ad inizio della terza frazione di gioco, Mistrangelo cominciò a far ruotare in vasca i giovanissimi. Una Rari sempre più piena di giovani che nel finale di gara arrivò a schierare una formazione praticamente juniores. Ma anche la Rari dei giovani non sfigurò e trascinata da uno scatenato Del Gaudio, il migliore in vasca, si portò sul 10 a 4 alla fine del terzo tempo grazie alle reti messe a segno proprio da Del Gaudio (doppietta) e Zunino. Russo accorciò le distanze ormai quasi incolmabili per la Lazio. Nell’ultimo tempo i romani accusarono un ulteriore calo fisico e probabilmente, visto il risultato, anche psicologico. Gioco facile, quindi, per il Savona che allungò ancora con Del Gaudio e Pisano su rigore.

 

Nessun problema, quindi, per la Del Monte Savona che incassò la seconda vittoria consecutiva. “Inutile negare che dalla Lazio mi aspettavo ben di più – dichiarò Claudio Mistrangelo ai giornalisti – invece ho trovato i romani parecchio giù. E’ presto per parlare di obiettivi che non siano la salvezza. Abbiamo quattro punti, mercoledì incontriamo il Recco: ci vorrà ancora del tempo per dire davvero cosa possiamo fare in questo campionato”.

Laura Sicco